indietro
,

“La Dolce Vita” Highlights

“Uscita dal locale molto euforica, Sylvia (Anita Ekberg) inizia a passeggiare per le vie di Roma seguita da Marcello e quando vede la fontana di Trevi vi si immerge iniziando una leggiadra danza”. Questa è la scena più famosa del film “La Dolce vita” di Fellini, che rappresenta perfettamente lo spirito anni 60 della città. La Roma degli anni 60 è la città del lusso sfrenato, dei grandi attori, dei film d’autore e delle gigantesche feste.

Quello che vi proponiamo è un tour che vi porterà nel cuore della Dolce Vita romana, dall’immancabile Fontana di Trevi simbolo di quegli anni fino ai resti dell’antica dolce vita, quella degli scandali papali e degli antichi aristocratici. Simbolo della Roma seicentesca, soggetto di alcuni dei più grandi scandali del mondo, è la famiglia Pamphili con il suo storico Palazzo dal quale controllavano i suoi loschi traffici, come quelli di Olimpia Maidalchini che presentava ai cardinali ed agli aristocratici le cortigiane più belle di Roma. L’unico che ancora oggi, dal 118 d.C., veglia sugli scandali della città eterna, tappandosi le orecchie, è il Pantheon, la più antica chiesa cristiana della città.